Convegno presso l’Hotel Cosmopolitan


Antiriciclaggio. Adempimenti per gli studi professionali

 

Alla presenza di oltre 130 partecipanti – Commercialisti, Consulenti del Lavoro ed Avvocati – è stato organizzato un Convegno di grande attualità, che ha posto l’attenzione sugli aspetti organizzativi dello studio professionale e sulle responsabilità in materia Antiriciclaggio.
Al fine di analizzare gli adempimenti sanciti anche per questa categoria di soggetti dalla IV Direttiva 2015/849 UE, recepita dal D.Lgs. 90/2017 in materia di Antiriciclaggio, divenuta per legge oggetto di “Formazione obbligatoria”, è stato organizzato il Convegno di approfondimento sulla Normativa Antiriciclaggio, tenutosi a Civitanova Marche (Mc) presso l’Hotel Cosmopolitan.

Una giornata per discutere dell’organizzazione Antiriciclaggio e delle responsabilità dei Professionisti

Con l’intento di fornire un ausilio ai Professionisti, il Convegno ha trattato argomenti quali le procedure per gli studi professionali che, oltre a fornire i richiami alla normativa ed alcuni suggerimenti operativi, possono costituire un utile esempio per strutturare gli aspetti per l’appunto procedurali dello studio.

L’adeguata verifica con approccio basato sul rischio diverrà uno dei punti cardine della normativa.
L’art. 8 prevede, infatti, che i soggetti obbligati pongano in essere misure per individuare e valutare il rischio di riciclaggio, nonché per mitigarlo e gestirlo in maniera efficace mediante opportune politiche, controlli e procedure interne, adeguate alla loro natura e dimensione.

Questa particolare fase di passaggio è stata analizzata nel corso del Convegno; come la sfida che questa disciplina apporterà in futuro, non sarà sicuramente scontata e dunque sarà bene giungervi con la giusta e corretta formazione.

I soggetti obbligati dovranno garantire lo svolgimento di programmi permanenti di formazione…lo sapevi?

 

La legge obbliga i professionisti a formare i dipendenti in materia di antiriciclaggio; è proprio così: la normativa obbliga l’Avvocato e il Commercialista ad assicurare un percorso di formazione ai dipendenti in materia di antiriciclaggio.

Lo sai che in caso di ispezione antiriciclaggio della Guardia di Finanza la conformità è la prima cosa che viene verificata?
Infatti, durante le ispezioni antiriciclaggio della Guardia di Finanza, prima ancora di effettuare i controlli di merito, la pattuglia dei militari svolge delle attività finalizzate a verificare il livello di presidio e di conformità dello studio alla normativa antiriciclaggio, ed in tale attività l’organizzazione dello studio è messa al centro dell’attenzione.

Il fine è chiaramente quello di una corretta applicazione delle disposizioni e delle procedure interne, per il riconoscimento di operazioni connesse al riciclaggio o al finanziamento del terrorismo e l’adozione dei comportamenti stabiliti dalle procedure stesse.
Pertanto un ruolo di fondamentale importanza all’interno di questa gestione del rischio di riciclaggio, è quello svolto dai collaboratori e dipendenti degli studi professionali di Avvocati e Dottori Commercialisti e per questa ragione, per legge devono ricevere la necessaria formazione antiriciclaggio.

Tali sistemi e procedure dovranno rispettare le prescrizioni e le garanzie stabilite dalla normativa vigente in materia di protezione di dati personali.

La conformità normativa per il tuo studio

 

Noi di IN-FORM abbiamo maturato importanti referenze nell’area della Formazione, mediante esperienze e condivisioni di successo con molti Ordini Professionali di Avvocati e Dottori Commercialisti. Gli eventi da noi organizzati, sia per Avvocati che per Dottori Commercialisti nonché per Consulenti del Lavoro, sono rientrati nei programmi per la Formazione Professionale Continua, che consente la maturazione dei crediti formativi.
Ci siamo dotati di uno scrupoloso modello organizzativo per la rilevazione delle presenze in aula, consapevoli della rilevante responsabilità e della disciplina normativa sulla formazione professionale continua.

Il Convegno di approfondimento ha avuto lo scopo di effettuare una ricognizione per la verifica della correttezza delle procedure adottate dai Professionisti per rispettare gli adempimenti antiriciclaggio. In un percorso con un approccio pratico e in un’ottica operativa, sono state analizzate le principali attività di controllo effettuate dalla Guardia di Finanza, cui la legge ha delegato le attività ispettive. Sono stati analizzati anche i principali adempimenti per i professionisti, allo scopo di verificare che i loro adempimenti e le loro procedure fossero in linea con la vigente legge antiriciclaggio.

Non ti forniamo solamente le regole e gli aspetti teorici, ma ti mettiamo in condizione di essere tu il protagonista della conformità normativa!

 

Per maggiori informazioni: contattaci al numero: 0733.291291 oppure compila il modulo che troverai al seguente link: http://www.in-form.it/formazione-quarta-direttiva