Bando nazionale: Voucher Digitalizzazione Pmi


Come ammodernare l’infrastruttura informatica della tua azienda spendendo la metà?

Il 24 ottobre 2017 è stato pubblicato, con decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico, il regolamento del bando che stabilisce un intervento di 100 milioni di euro a favore della digitalizzazione dei processi aziendali, così come previsto nel decreto detto “Destinazione Italia” (DL 145-2013).

Dopo più di tre anni di attesa le Pmi potranno richiedere i Voucher per la digitalizzazione

Finalmente pronto un contributo a fondo perduto – voucher Digitalizzazione da 10.000 euro – a favore di interventi finalizzati all’introduzione delle tecnologie in ambito “Industria 4.0” di ristrutturazione informatica, di digitalizzazione dei processi, di formazione e di acquisto di hardware, software e servizi di connettività e banda larga, che consentono di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

È stata quindi adottata la delibera CIPE – del 10 luglio 2017 – sulla copertura finanziaria che assegna 67,46 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014-2020. Risulta in tal modo completata la copertura finanziaria complessiva di 100 milioni di euro prevista dalla legge istitutiva, essendo da tempo stanziati 32,54 milioni di euro a carico del Programma Operativo Nazionale (PON) “Imprese e competitività” 2014-2020, cofinanziato dall’Unione europea e di cui è titolare il Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Comitato ha provveduto a ripartire la somma messa a disposizione, pari a 100 milioni di euro tra tutte le regioni, applicando il criterio – previsto dalla legge stessa – del numero delle imprese iscritte presso le rispettive Camere di Commercio.

Questi sono gli interventi previsti dal Bando Voucher Digitalizzazione  che saranno finanziati alle micro, piccole e medie imprese ai sensi della raccomandazione 2003/361/CE:  ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Come puoi accedere a questo enorme vantaggio?

Prima che i voucher, a numero limitato, si esauriscano le domande potranno essere presentate dalle imprese a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda che sarà resa disponibile sul sito del Ministero dello sviluppo economico, in una sezione appositamente dedicata.

A differenza di altri bandi per incentivi, la tempistica di presentazione delle domande non avrà effetto sull’assegnazione delle risorse

Per ottenere il voucher, sono necessarie una fase di progettazione tecnica finalizzata ad ideare il miglior percorso di innovazione per la tua azienda, una fase di compilazione e presentazione della domanda ed un’ultima fase, di realizzazione e rendicontazione del progetto.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello, il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Gli acquisti devono essere effettuati dopo la prenotazione del voucher.